Erasmus Galilei

 Progetto Erasmus +“ The young travelers of Europe”: ultima mobilità    

Dal 7 al 9 giugno si è svolta l’ultima mobilità virtuale prevista dal progetto Erasmus +“ The young travelers of Europe” che aveva come partner europei Polonia e Bulgaria. L’incontro è stato organizzato da noi in quanto si sarebbe dovuto tenere nella nostra scuola nel mese di marzo 2020. Le classi coinvolte sono state la 2A, 2B e 2C.

Il 7 giugno durante la cerimonia di benvenuto i nostri alunni hanno salutato i partner stranieri intonando la canzone “Aggiungi un posto a tavola” diretti dal prof. di musica A. Diotallevi; in seguito 2 ragazze della 2 C si sono esibite l’una cantando e l’altra facendo esercizi di ginnastica artistica. Dopo di che c’è stata la presentazione di tutti gli alunni partecipanti al meeting. Nell’ultima parte della mattinata è intervenuta la proprietaria di un agriturismo locale alla quale i ragazzi hanno rivolto tutta una serie di domande sui molteplici aspetti della sua attività.

Il giorno 8 giugno si è aperto con la visione di un video sulle principali località dell’Umbria e su Foligno. In seguito la visita virtuale di Assisi con tutti i suoi tesori e la presentazione di un cartone animato sulla vita di S. Francesco che i nostri ragazzi hanno omaggiato esibendosi poi nel brano “Dolce sentire”. Infine alcuni alunni hanno tenuto una lezione intitolata “Da Giotto al primo Rinascimento” debitamente preparati dal prof. di Arte Di Francesco, illustrando con dovizia di particolari alcuni capolavori presenti nel nostro patrimonio artistico.

Il giorno 9 giugno gli studenti polacchi hanno presentato un video dal titolo “How to survive in our country”, mostrando alcuni usi e costumi della loro terra, grazie al quale è stato possibile fare delle riflessioni tra somiglianze e differenze sulle consuetudini tra i diversi paesi e suscitando grandi curiosità: per esempio ha molto colpito l’usanza polacca di togliersi le scarpe quando si entra in casa di qualcuno e l’offerta di pane e sale che si fa agli ospiti. La mattinata è proseguita con la lezione “ Il secondo Rinascimento” tenuta da alcuni alunni della 2B. In seguito è stato dato del tempo ai ragazzi per realizzare un disegno che potesse esprimere i loro sentimenti e i loro pensieri rispetto al progetto che stava giungendo a conclusione. Il momento di chiusura del meeting è coinciso con la condivisione dei prodotti realizzati dai ragazzi italiani, polacchi e bulgari e con una serie di danze che ha reso il commiato emozionante e divertente al tempo stesso.

Attività svolte nell’ambito del progetto

ANNO SCOLASTICO 2018/2019

Settembre –Ottobre

Con le classi si è subito cominciato a lavorare anche in maniera interdisciplinare. Con gli insegnanti di tecnica e di inglese sono stati preparati passaporti e biglietti di aereo digitali. Tra tutti ne sono stati scelti 3 che sono stati poi messi sulla piattaforma etwinning,sulla pagina facebook e sul sito del progetto.

Novembre –Dicembre

Guidati dall’insegnante di arte gli alunni ,dopo aver ricercato le parole chiave del progetto e gli elementi da prendere in considerazione ,hanno disegnato le loro proposte di logo .Tra tutte ne sono state scelte tre. Dopodiché c’è stata una votazione tra le migliori proposte delle tre scuole ed ha vinto un disegno della scuola bulgara.

Il disegno che ha vinto e che è diventato il logo ufficiale del progetto

Si è svolta poi un’attività che nella prima parte è stata portata avanti dalle docenti di lettere e successivamente dalle insegnanti di lingua inglese.

Proposta dell’attività: “Cosa chiederesti ad un agente di viaggio …”, è stato assegnato del tempo in classe per elaborare alcune domande (lavoro individuale).Sono seguiti poi un confronto sull’esito del lavoro ed una elaborazione condivisa delle domande più significative e interessanti. Gli alunni sono poi stati divisi in gruppi ognuno dei quali si è recato presso un’agenzia per rivolgere le domande del questionario.

Ogni gruppo ha poi relazionato in classe sull’incontro in agenzia ed ha letto le risposte.

È seguito un confronto ,una riflessione sull’attività svolta, sui risultati dell’intervista, sul tema del viaggio .Ai ragazzi è piaciuta l’idea di assumere i panni del reporter per condurre un’intervista.

L’attività è stata stimolante nella fase dell’elaborazione delle domande perché ha portato ad una vivace discussione sul tipo di domande e sulla scelta di quelle più interessanti. È stato importante poi il report finale, con le impressioni sull’incontro in agenzia, con scambio di commenti e riflessioni. I risultati del sondaggio svolto sono poi stati tradotti in lingua inglese e messi sul nostro spazio etwinning,sulla pagina facebook e sul sito del progetto.

In questo periodo gli alunni si sono attivati anche nella ricerca di leggende umbre chiedendo a nonni e genitori e consultando siti Internet .In classe ,con l’insegnante di lettere , sono stati selezionati i testi ritenuti più significativi ed in piccoli gruppi si è operata una divisione in sequenze che sono state accompagnate da disegni. La divisione in sequenze ha favorito la capacità di sintesi e reso più agevole la successiva traduzione in lingua inglese. Tre leggende,quelle ritenute più interessanti, sono state pubblicate sul nostro spazio etwinning,sulla pagina facebook e sul sito web del progetto. Attraverso queste modalità di lavoro si è potuto proseguire in continuità con la pratica didattica consueta e attivare capacità di collaborazione, senso critico, capacità di scelta, conoscenza maggiore del proprio territorio e della propria lingua madre, anche in relazione ad una lingua straniera.

Gennaio-Febbraio

Per esplorare i bisogni del mercato ed il trend del viaggio gli alunni hanno intervistato 30 adulti e 30 ragazzi ( i questionari questa volta erano stati preparati dalla scuola polacca ed erano uguali per tutti i paesi).Poi, con l’insegnante di matematica , hanno imparato   a tabulare i questionari. ed è stato preparato un report in lingua inglese .

Con la docente di geografia gli alunni , lavorando in piccoli gruppi ,hanno elaborato proposte di viaggio verso mete significative italiane della durata di due -tre giorni. Nel corso della classe prima avevano individualmente organizzato viaggi della stessa durata scandendo tempi di percorrenza e durata delle visite e bilanciando tempi dedicati alla cultura e allo svago. La partecipazione al progetto Erasmus ha consentito di ottimizzare le competenze già attivate e di scegliere mete e tempistiche tenendo presente che i destinatari della proposta di viaggio erano dei visitatori stranieri inserendo anche i costi. Le destinazioni sono state scelte dall’intera classe su una rosa di proposte emerse dalla stessa. Il lavoro è stato poi tradotto in lingua inglese e le due proposte che sono state giudicate migliori sono state pubblicate sul nostro spazio etwinning,sulla pagina facebook e sul sito del progetto. Gli alunni hanno partecipato con interesse alle varie fasi del lavoro, spinti anche dalla consapevolezza di avere dei destinatari reali.

Marzo –Aprile

Sono stati effettuati dei workshop con un docente esperto di grafica digitale e sono stati disegnati poster e fatti video per pubblicizzare la nostra regione ( “2 giorni nella nostra regione”): i più belli sono stati pubblicati.

E’ stato preparato poi un photo album con sottotitoli in inglese sulle montagne italiane.

Maggio-Giugno

Prima della partenza per il meeting in Bulgaria gli alunni si sono visti e parlati via skype.E’ stata un’esperienza molto bella ed emozionante anche perché i ragazzi hanno potuto vedere le persone con cui si scrivevano già da tempo.

Dal 13 al 18 maggio nove allievi delle classi III A, III B, e III C accompagnati dalle insegnanti Rossi, Cicioni e Mengaroni , si sono recati in Bulgaria per partecipare al primo incontro previsto dal progetto .

Nel mese di maggio ,utilizzando un questionario preparato dalla scuola polacca ,si è anche discusso   e preparato un resoconto sui problemi socio-economici della nostra comunità locale.

E’ stato inoltre creato un “Kahoot game” ( quiz sui paesi delle scuole partecipanti al progetto) che ,nella sua attuazione ,ha suscitato molto interesse ed entusiasmo.

Negli ultimi giorni di scuola ,per valutare il primo anno del progetto, sono stati somministrati questionari agli alunni ed i risultati ,positivi, sono stati pubblicati.

ANNO SCOLASTICO 2018/2019

Ottobre

11 ottobre

Gli alunni hanno incontrato un famoso viaggiatore( Daniele Mattioli), che ha parlato dei suoi viaggi in Oriente mostrando anche delle sue foto. Alcuni studenti incuriositi hanno fatto delle domande su i suoi viaggi e le sue mete preferite.

Dal 4 al 7 novembre, si è svolto, nella nostra scuola, un meeting formativo con i docenti dei due paesi partner Lituania e Bulgaria. La Prof. Rossi ha tenuto delle lezioni illustrando la didattica inclusiva nella scuola italiana e nel nostro istituto, coordinando il confronto e la condivisione tra i vari modelli europei. I nostri ospiti hanno anche assistito ad alcune lezioni in classe di Inglese (Prof.ssa Rossi), Tecnologia (Prof.ssa Barbaro), Musica (Prof.ssa Simeoni), Arte (Prof. Di Francesco), ed Educazione Fisica (Prof. ssa Fanelli). Hanno poi visitato Assisi, Montefalco, Rasiglia, Trevi e Spoleto

In questo periodo i ragazzi hanno condotto una ricerca su quali saranno i 10 lavori del futuro nel nostro paese ed hanno preparato una presentazione .

Dicembre

Sabato 14 dicembre 2019 gli alunni delle classi terze hanno partecipato ad un’attività di balli tradizionali, in particolare il Saltarello; l’ attività è stata molto apprezzata ed i canti e il ritmo della musica hanno coinvolti tutti in danze allegre e divertenti.

Gennaio

Esplorazione del nostro artigianato locale. Questa attività purtroppo   non si è potuta realizzare fino in fondo a causa dello scoppio della pandemia.

ANNO SCOLASTICO 2020/2021

23 ottobre

Gli alunni hanno partecipato ad una videoconferenza e condiviso con i loro coetanei stranieri le problematiche del difficile momento

18 Dicembre

Si è tenuta un’altra videoconferenza in cui I ragazzi hanno parlato delle tradizioni e costumi dei loro paesi

26Febbraio

Gli alunni di tutti e tre i paesi partner hanno preparato un lavoro sulle tradizioni legate al carnevale e lo hanno condiviso durante le videoconferenza.

23Aprile

Gli alunni hanno partecipato ad un’altra videoconferenza in cui, anche attraverso la presentazione di lavori, hanno condiviso le tradizioni ed usanze della Pasqua .

20,21 e 24 Maggio

Il meeting che si sarebbe dovuto tenere in Polonia è stato svolto in maniera virtuale

7,8,9 Giugno

Meeting virtuale organizzato dalla nostra scuola

 Immagine1 

Immagine241

Immagine3

Immagine4

Progetto Erasmus- Mobilità virtuale

Dal 21 al 24 maggio 16 alunni delle classi  seconde della scuola secondaria di primo grado hanno partecipato ,insieme alle loro insegnanti di lingue ,all’ incontro, previsto dal progetto Erasmus + “The young travelers  of Europe”. Purtroppo anche questo evento , che si doveva svolgere in Polonia, si è potuto realizzare soltanto on line. Il primo giorno, dopo la cerimonia di apertura, i ragazzi hanno assistito alla preparazione di un piatto tipico polacco ( “Bigos”),alle performance artistiche dei bambini della loro scuola materna e partecipato ad un quiz di cultura generale.

Il secondo giorno l’incontro è iniziato con un altro quiz ed è poi proseguito con la presentazione dei monumenti polacchi patrimonio dell’UNESCO. Gli alunni hanno poi conversato su argomenti vari con i loro partner stranieri. A conclusione della mattinata due ragazze  della Polonia hanno presentato il repertorio musicale polacco del momento.

L’ultimo giorno sono stati presentati i momenti più importanti della storia polacca e le danze tradizionali. E’ seguito poi un altro momento di conversazione tra tutti gli studenti e la conclusione con saluti finali.

Per tutti i ragazzi è stata un’esperienza molto significativa ed emozionante. Questo incontro è stato preceduto da 4 video conferenze  durante le quali tutti gli alunni delle classi seconde hanno potuto conoscere e conversare con i loro coetanei dei paesi partner e condividere le tradizioni legate al Natale ,al carnevale ed alla Pasqua.

 

Progetto Erasmus- Mobilità virtuale

 

Dal 26 al 29 aprile, 11 alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado hanno partecipato ,insieme alle loro insegnanti di lingue, all’ultimo incontro previsto dal progetto Erasmus “Healthy steps to a  better future” . Anche se non si è potuto tenere in Polonia, come era stato stabilito, è stata un’esperienza ugualmente formativa ed entusiasmante.

 

Il primo giorno ,dopo aver condiviso le tradizioni pasquali del proprio paese, i ragazzi hanno eseguito esercizi di ginnastica guidati dall’ insegnante di educazione fisica polacca. Si   sono poi cimentati nella decorazione di uova  seguendo un video illustrativo preparato dalla scuola ospite. Nel pomeriggio è stata effettuata una visita guidata virtuale di  Częstochowa (città dove si sarebbe dovuto tenere il meeting) e del monastero  Jasna Góra.

 

Il secondo giorno gli insegnanti hanno partecipato ad un workshop sui molteplici usi dello strumento di progettazione grafica “Canva”.E’ seguito un incontro molto interessante con due atleti polacchi (Michał Zarębski, campione di nordic walkinge Jakub Jelonek, marciatore olimpico ) a cui tutti gli alunni hanno posto varie domande concernenti la loro disciplina e le loro abitudini alimentari e di vita. Divisi in sei gruppi i ragazzi hanno poi  parlato delle attività sportive tipiche del loro paese e preparato ,utilizzando “Canva”  ,il programma di un giorno dedicato ai loro sport.

 

Il terzo giorno ,sempre divisi in gruppi,gli alunni hanno condiviso  le proprie ricette tipiche pasquali e poi hanno preso  parte ad una gara tra nazioni rispondendo a domande inerenti alle tradizioni e alla conoscenza dei paesi partner.

 

Dopo alcuni esercizi ginnici ,sempre guidati dalla professoressa di educazione fisica polacca, i nostri alunni hanno,virtualmente,visitato Cracovia, Auschwitz e Varsavia.E’ stata una “visita” molto interessante ed emotivamente toccante quando sono stati “guidati” all’interno dei campi di concentramento .La sera ci siamo ritrovati tutti insieme per una cena a base di uova durante la quale i ragazzi  hanno illustrato i loro piatti ,ma anche conversato come durante una “vera” cena. L’ultimo giorno ,sempre divisi in gruppi, gli alunni hanno creato un” board game” .Dopo un momento di attività motoria,è stato presentato poi il video “Pass the ball” alla cui realizzazione hanno partecipato tutti gli alunni .L’incontro si è concluso con tanta commozione anche perché con questo aveva fine l’intero progetto, progetto che ci ha fatto vivere esperienze non solo formative,ma anche coinvolgenti ed emozionanti.

 

 Momenti salienti del nostro progetto

 

Settenbre –Ottobre 2018 :

 

 Attività all’aria aperta

1

Novembre 2018 :

Incontro con la dottoressa Frenquellucci, dietologa

2a

8 febbraio -3 marzo 2019

Nella nostra scuola il primo incontro tra alunni e professori dei paesi partner

2b

 

Marzo 2019:

Genitori , alunni ed insegnanti fanno delle attività sportive insieme

2c

 

Maggio 2019:

Incontro con il Direttore Sportivo del Foligno Calcio Feliciotti Giuseppe, l’allenatore Armillei Antonio ed il capitano della squadra Petterini Filippo.

2d

2e

 

Ed alla fattoria Bachetoni

2f

 

18-21 NOVEMBRE 2019

Meeting in Grecia

1a

Gennaio 2020

HEALTHY CHRISTMAS- WINTER SPORT EVENTS: realizzazione di un  video  sui  modi “salutari” di trascorrere il tempo libero durante il periodo natalizio.

1b

                                                            Marzo 2021:

Video conferenze organizzate dai nostri partner spagnoli per confrontare abitudini alimentari e sportive e verificare se e come sono cambiate durante la pandemia.

23-26 Marzo 2021

Mobilità virtuale ( meeting organizzato dai nostri partner spagnoli)

1c

 

Mobilità virtuale in Spagna

 Dal 23 al 26 marzo, 10 alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado hanno preso parte,insieme alle insegnanti di lingue,all’ incontro previsto dal progetto Erasmus “Healthy steps to a  better future”.Questo meeting si sarebbe dovuto tenere in Spagna nel 2020,ma purtroppo si è potuto svolgere solo quest’anno ed in modalità online.

Il tema delle varie attività è stato quello delle sane abitudini alimentari. I ragazzi ,divisi in gruppi misti, hanno dovuto , per prima cosa, dare un nome e creare un logo per la propria squadra ; si sono cimentati poi nella costruzione di piramidi alimentari, creazione di poster contenenti un decalogo con sane abitudini da seguire, elaborazione di “shopping list” che racchiudessero i cibi sani per un menu giornaliero internazionale.

Si sono infine sfidati ,questa volta divisi secondo le nazioni,in un quiz ed i nostri alunni si sono distinti in quanto hanno conseguito il miglior punteggio.

Durante i pomeriggi hanno assistito ad una conferenza tenuta da un nutrizionista, visitato virtualmente Alicante ( città che avrebbe dovuto ospitare il meeting) , svolto delle attività previste per le singole nazioni e “cenato” tutti insieme presentando ciascuno i propri piatti nazionali.

I ragazzi ,pur non avendo potuto vivere l’esperienza in presenza e tutto ciò che avrebbe comportato, hanno comunque avuto l’opportunità di relazionarsi con i loro coetanei e con gli insegnanti dei paesi partner ,di conoscere le diverse culture e di sperimentare altri strumenti tecnologici.

 BULGARIA

Dal 13 al 18 maggio 2019, nove allievi delle classi III A, III B, e III C della scuola secondaria di I grado dell’ Istituto Comprensivo Foligno 3, si sono recati a Pietrich, in Bulgaria, nell’ambito del progetto Erasmus + “The young travelers of Europe”- Developing Students ‘ Abilities and Increasing Motivation for Learning che vede coinvolti Italia, Bulgaria e Polonia. Accompagnati dalle insegnanti Rossi ( coordinatrice del progetto), Cicioni e Mengaroni , i ragazzi si sono resi protagonisti di un’esperienza che molto probabilmente resterà indelebile nei loro ricordi. Già dall’arrivo all’aeroporto di Sofia, l’accoglienza calorosa dell’insegnante e del Preside della scuola ospitante, faceva presagire l’ inizio di qualcosa di molto coinvolgente. I ragazzi sono stati ospitati dalle famiglie di alcuni allievi di Pietrich che, trepidanti ed emozionati , stavano ad aspettarli al punto d’incontro stabilito. Le famiglie sono state veramente premurose, coprendoli di mille attenzioni , dalle prelibatezze della cucina bulgara alle uscite insieme, i ragazzi non si sono mai, davvero, sentiti soli.

La settimana è stata molto intensa dal punto di vista delle attività, programmate con grande cura e attenzione dal comitato organizzatore. La scuola, un grande edificio fresco di restauro, è apparsa molto funzionale, abbellita alle pareti dai tanti lavori eseguiti dagli alunni; in particolare colpiscono quelli fatti da alunni con bisogni speciali, a testimonianza della grande attenzione data dall’ istituto all’inclusione.

Gli alunni italiani hanno avuto modo di assistere ad alcune lezioni, insieme agli amici ospitanti e di utilizzare la lingua inglese in contesto reale. Le uscite programmate sono state accompagnate dalla presentazione dei luoghi fatta in lingua inglese dai ragazzi bulgari, guide turistiche in erba, ma ben informate dal punto di vista storico, artistico, geografico e culturale. Così si sono potuti ammirare i monasteri di Rila e di Rozhen, Melnik, la fortezza di Samuil, il sito archeologico di Heraclea Sintica, la città di Blagoevgrad, il museo storico di Pietrich, la casa museo di Vanga. Non sono inoltre mancate le attività sportive: incontri di basket, football, tiro alla fune, corsa in bicicletta per le vie della città con tanto di scorta da parte della polizia municipale.

Due momenti da segnalare: la serata di benvenuto e quella di commiato organizzate nel salone dell’albergo dove alloggiavano le insegnanti italiane e i partner polacchi. In queste due occasioni, i nostri ragazzi vestiti di tutto punto, hanno avuto modo di socializzare con i coetanei bulgari e di assistere allo spettacolo fatto di canti e danze tradizionali. Un divertimento infinito che nella serata di commiato si è trasformato in commozione generale: i saluti dei ragazzi fra abbracci e pianti, ma anche quelli degli adulti, sono stati la più toccante testimonianza della meravigliosa ed indimenticabile esperienza vissuta insieme, nello spirito più autentico del progetto europeo.

 

DSC 0213

 

 

INIZIATIVE NELL'AMBITO "PROGETTO ERASMUS PLUS"

Sabato 14 dicembre 2019, all’interno del progetto “Erasmus Plus”, gli alunni delle classi terze hanno partecipato ad un’attività di balli tradizionali, in particolare il Saltarello; mentre gli alunni delle classi seconde hanno preparato insieme alle nonne dei piatti tipici natalizi. Le due iniziative sono state molto apprezzate: i canti e il ritmo della musica hanno coinvolti tutti in danze allegre e divertenti, e il cibo preparato è stato gradito sia dagli insegnanti che dagli alunni.

balli tradizionali  cibo

 

 

PROGETTO ERASMUS PLUS CLASSI III

Nell'ambito del progetto Erasmus "Young Travelers of Europe" dal 4 al 7 novembre, si è svolto, nella nostra scuola, un meeting formativo con i docenti dei due paesi partner Lituania e Bulgaria. La Prof. Rossi ha tenuto delle lezioni illustrando la didattica inclusiva nella scuola italiana e nel nostro istituto, coordinando il confronto e la condivisione tra i vari modelli europei. I nostri ospiti hanno anche assistito ad alcune lezioni in classe di Inglese (Prof.ssa Rossi), Tecnologia (Prof.ssa Barbaro), Musica (Prof.ssa Simeoni), Arte (Prof. Di Francesco), ed Educazione Fisica (Prof. ssa Fanelli). Hanno poi visitato Assisi, Montefalco, Rasiglia, Trevi e Spoleto. Il progetto proseguirà tutto l'anno con le classi terze della scuola secondaria di I grado.

 

22/10/19

Incontro con la dottoressa Marta Franci

Nell’ambito del progetto Erasmus “ Healthy steps to a better future” ,gli alunni delle seconde classi hanno incontrato,nel corso della mattinata, una psicologa che, attraverso giochi e attività, ha mostrato loro come uno stile di vita sano influenzi anche la nostra psiche . E ' stato un momento formativo, ma anche piacevole.

Immagine7E

 

Visita alle fonti di Sassovivo

Nell'ambito del Progetto Erasmus Plus "Healthy steps to better future" sabato 12 ottobre è stata organizzata un'uscita didattica alle fonti di Sassovivo. Ci siamo ritrovati tutti all'Abbazia, genitori ed alunni delle classi prime della scuola secondaria di I grado, dove un abate ci ha fatto la visita guidata. Poi con un esperto siamo arrivati attraverso un sentiero di 3 km alle fonti di Sassovivo e lì abbiamo visitato la grotta dell'orso, il sasso da dove sgorga l'acqua. Alla fine abbiamo visto la sala dell'imbottigliamento dell'acqua di Sassovivo. E' stata una giornata in mezzo alla natura e davvero istruttiva!

foto sassovivo1

 

VISITA AD UNA FATTORIA DIDATTICA

Le classi seconde della scuola secondaria di I grado sempre nell'ambito progetto Erasmus Plus "Healthy steps to better future" si sono recati alla fattoria Bachetoni vicino Pianciano di Spoleto. Gli alunni, immersi in un contesto ambientale unico, hanno potuto vedere il magnifico uliveto del XVII secolo con 25000 olivi terrazzati e l'allevamento a stabulazione libera delle vacche di razza Chianina. In particolare hanno visitato il frantoio, i nuovi oliveti più razionali, visto la raccolta meccanizzata con lo scuotitore meccanico e la stalla. E' stata un'esperienza unica e di sicuro da ripetere.

 

foto fattoria

 

 INTERVISTA AD UN VIAGGIATORE

Nell'ambito del Progetto Erasmus Plus "Young travelers of Europe" gli alunni delle classi terze della scuola secondaria di I grado, hanno incontrato un famoso viaggiatore Daniele Mattioli, che ha parlato dei suoi viaggi in Oriente mostrando anche delle sue foto. Alcuni studenti incuriositi hanno fatto delle domande riguardo i suoi viaggi e le sue mete preferite.

foto viaggiatore

 

 SETTEMBRE 2019

Dal 16 al 17 settembre si è tenuto nella nostra scuola un incontro riservato ai soli coordinatori per valutare il primo anno del progetto e pianificare insieme le attività e le mobilità previste per il secondo. In questi due giorni i docenti stranieri sono stati accompagnati a visitare Bevagna (in particolare il museo e il mosaico romano), Montefalco ( in particolare il museo di San Francesco , la piazza ed il quartiere medievale) e la cantina Scacciadiavoli dove hanno potuto assaporare anche la nostra cucina tipica ed i vini locali. Questo incontro e questi momenti hanno favorito l’affiatamento del gruppo e fatto conoscere ai nostri partner le ricchezze artistiche ed enogastronomiche del nostro territorio .

 4

 

04/06/2019

Utilizzando anche qualche prodotto dell’orto ,gli alunni delle prime medie ,nell’ultimo pomeriggio di scuola, hanno preparato “healthy snacks”. Sono stati invitati anche i genitori ed è stato un pomeriggio “speciale”

Immagine5E

Anche gli alunni della scuola primaria  hanno preparato, nell’ultimo giorno di scuola  ,merende salutari. I genitori hanno apprezzato l’iniziativa !

Immagine6E

 

Progetto Erasmus + “Healthy steps to better future”: meeting in Lituania

Le docenti Circelli Olimpia, Trampetti Loredana e Ventura Monia hanno partecipato dal giorno 13 Maggio al 16 Maggio al viaggio in Lituania per il Project Meeting “Healthy steps to better future”

1° Giorno – Lunedì 13 maggio

All’arrivo dei docenti la scuola ospite ha dato il benvenuto ufficiale nell’atrio, regalando al gruppo docenti un omaggio tipicamente lituano . Gli studenti delle varie fasce di età si sono esibiti in canti, danze tradizionali ed esecuzione di brani musicali rendendo il momento emozionante e molto suggestivo.

Durante la mattinata si è svolta la visita guidata della scuola, durante la quale i docenti hanno osservato tutti gli spazi dell’edificio scolastico, notando subito differenze significative:

$1-        Ampi corridoi dotati di poltroncine e di armadietti per studenti

$1-        Presenza di ambienti ricreativi e di relax per alunni e insegnanti

$1-        Ogni aula è attrezzata per svolgere una specifica disciplina e arredata per favorire il lavoro in gruppo (tavoli, sedie e librerie di diverse forme e dimensioni)

$1-        Presenza di un lavabo, una LIM e un pc con relativa stampante, in ogni classe

Per ciò che concerne l’organizzazione interna le docenti hanno notato subito un’atmosfera sia rilassante, favorita anche dal suono melodico della campanella che suona ogni 45 minuti, sia serena nonostante lo spostamento autonomo degli alunni da un’aula all’altra.

E’ stata rilevata grande attenzione all’igiene personale dovuta alla presenza di targhette illustrative per una corretta pulizia delle mani.

Da sottolineare la grande autonomia dei bambini nel gestire il pagamento quotidiano del pasto a mensa e la grande compostezza e maturità durante la consumazione dello stesso. Una realtà alquanto diversa da quella vissuta giornalmente nella nostra scuola, che ha offerto numerosi spunti di riflessione.

Nel pomeriggiosi è svolta il tour guidato della città di Siauliai per visitare i monumenti principali:

Golden Boy , Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo…

La prima giornata si è conclusa con una cena conviviale per rafforzare il legame tra i paesi partner.

L’accoglienza è stata ottima, tutti si sono mostrati disponibili e aperti al confronto.

2° Giorno – Martedì 14 Maggio

Gli insegnanti si sono ritrovati, prima di iniziare le attività, nella bella sala professori.

Una studentessa ha aperto l’incontro esibendosi alla fisarmonica.

Il meeting è iniziato con una lezione di intervento di primo soccorso e successivamente un seminario sulla “Prevenzione di una postura sbagliata” in un Medical Centre. Durante la mattinata c’è stata anche la restituzione attraverso video e foto, della visita in Italia, da parte dei paesi partner avvenuta a fine Febbraio 2019.

I video sono stati la testimonianza della tanto gradita accoglienza e permanenza nel nostro paese. Tutte le attività predisposte per il loro arrivo sono state apprezzate e condivise con entusiasmo ed emozione da parte di tutti.

Dopo la pausa pranzo, nei pressi della città di Siauliai, il gruppo ha visitato la collina delle croci “Hill of Crosses”, luogo di pellegrinaggio con le sue quattrocentomila croci piantate dai pellegrini , simbolo dell’identità nazionale lituana. Successivamente si è svolta la visita alla fabbrica di cioccolato”RUTA”, nel centro di Siauliai. A conclusione della bella giornata, gli insegnanti si sono ritrovati a cena, durante la quale la coordinatrice lituana ha ringraziato tutto il gruppo per la puntualità dimostrata in ogni attività e appuntamento.

3° Giorno – Mercoledì 15 Maggio

L’intera giornata è stata dedicata alla visita di Trakai e di Vilnius Durante la formazione dello stato lituano,Trakai è stata una delle più importanti città politiche e militari; famoso il suo castello medievale. Subito dopo il pranzo il gruppo ha visitato Vilnius, capitale della Lituania. La città è apparsa subito molto suggestiva, il fiume la divide in due parti che separa la parte vecchia da quella nuova. La cattedrale dedicata ai Santi Stanislao e Vladislao, occupa un ruolo e una posizione centrali nella città sia dal punto di vista religioso che sociale. Accanto alla cattedrale è situata la Torre Campanaria, simbolo della città. Alle spalle della cattedrale, in una posizione strategica si eleva La Gediminas’ Tower da dove si può godere un magnifico panorama di Vilnius. Una guida turistica ha atteso tutto il gruppo nella chiesa delle Suore Bernardine divisa in due parti dedicate a San Francesco e Sant’Anna. Il complesso riveste un ruolo di notevole importanza sia dal punto di vista architettonico che storico in quanto vi si trovano custoditi opere d’arte e preziosi tesori ecclesiastici. Da non tralasciare le vedute di: Palazzo Presidenziale, Palazzo del Granduca(all’epoca centro politico e culturale, oggi luogo di eventi pubblici, conferenze, seminari, concerti…); infine “Gates of Dawn” cappella dedicata alla Vergine Maria che testimonia la grande devozione e fede del popolo lituano.

             4° Giorno – giovedì 16 Maggio

L’ultimo giorno, tutto il gruppo guidato da una una campionessa di ballo e fitness ha eseguito                 attività di : Pilates, Yoga e Zumba negli appositi ambienti dell’istituto . L’attività motoria è servita no solo a ribadire l’importanza di un corretto stile di vita ma ha contribuito a favorire i rapporti   interpersonali all’interno del gruppo che ha apprezzato con divertimento i tre momenti sportivi. Al termine, nella sala insegnanti c’ è stata la cerimonia di consegna da parte della Dirigente degli attestati di partecipazione al Progetto. Dopo la pausa pranzo, è stata predisposta una visita molto interessante in un country place, Kurtuvénai, dove sorge il parco geografico regionale e dove gli insegnanti hanno potuto degustare un antico piatto lituano di carne, farcita con erbette aromatiche e miele e servito in costume d’epoca. La conoscenza di un paese passa anche attraverso il cibo.

In serata, presso un caratteristico locale della città, si è svolto l’ultimo meeting di fine programma dove c’è stata la consegna e la condivisione di una statuina rappresentante un angelo che simboleggia l’unione e la collaborazione dei paesi partner, da portare di paese in paese nelle prossime mobilità.

Questa mobilità per la sua intensità resterà ben salda nei nostri ricordi, ci ha permesso un importante confronto e coinvolgimento con diverse realtà ed ha arricchito la nostra dimensione europea visto che non ci eravamo mai approcciate ad essa. Il bilancio finale non può che essere più che positivo, ci ha permesso di incrementare le nostre competenze rafforzando la personale gratificazione e l’attaccamento verso una professione così complessa, che richiede ogni giorno maggiore impegno e dedizione e che ci spinge in futuro a investire nella propria formazione e nei futuri progetti europei. Con tanto timore ci siamo approcciate a questa esperienza mettendoci in gioco e cercando di rendere la routine scolastica più motivante e stimolante per dare davvero un “plus” alla nostra professionalità.

                                                                Olimpia Circelli, Loredana Trampetti, Monia Ventura

 

Marzo 2019

 Nel mese di marzo,nell’ambito del progetto Erasmus “ Healthy steps to a better future “ gli alunni delle classi quinte della scuola primaria e della delle prime classi della scuola secondaria hanno condiviso un momento sportivo a scuola con le famiglie e le insegnanti .E’ stata un’iniziativa molto apprezzata e ben riuscita .

Immagine1E

 

I genitori si sono cimentati anche in partite di pallavolo e calcio . Alcune mamme hanno preparato e portato merende salutari per tutti.

Immagine2E

 

Alcuni genitori degli alunni delle classi prime della scuola secondaria si sono cimentati anche in partite di pallavolo e calcio , mentre delle mamme hanno preparato e portato merende salutari per tutti.

Gli alunni delle prime classi  della scuola secondaria hanno incontrato  il Direttore Sportivo del Foligno Calcio  Feliciotti Giuseppe, l’allenatore Armillei Antonio ed  il capitano della squadra Petterini Filippo. I nostri ospiti,dopo aver parlato della loro esperienza  personale  , hanno  invitato  i ragazzi ad intraprendere  un’attività sportiva, e a  portarla  avanti  sempre con impegno e serietà, con rispetto delle regole, dei compagni e dell’avversario

I ragazzi sono rimasti molto colpiti ed hanno posto numerose  domande soprattutto al capitano della squadra..L’incontro si è concluso con un entusiastico abbraccio al giocatore e all’allenatore che hanno anche firmato molti autografi.

Immagine3E

In questo periodo,nel giardino della scuola è stato anche allestito un orto.

Immagine4E

 

l’Istituto Comprensivo Foligno 3 si prepara ad un grande evento

 

Dal prossimo 28 febbraio al 3 marzo l’Istituto Comprensivo Foligno 3 entrerà nel vivo nell’ambito del progetto Erasmus + nel quale sono coinvolte anche altre quattro nazioni europee : Grecia, Lituania, Polonia, Spagna. La nostra scuola, infatti, ospiterà gli alunni e i docenti dei paesi partner. Motivo di questo scambio europeo è il progetto a cui queste scuole europee e il nostro Istituto   lavorano insieme: si intitola “Healthy steps to better future ”ed è rivolto agli alunni delle classi quinte della scuola primaria e agli alunni delle prime classi della scuola secondaria di primo grado. Coordinatore di questo scambio culturale è la Professoressa Rita Rossi   e il Dirigente Scolastico la Dottoressa Simona Lazzari .La finalità di questo progetto è rendere consapevoli gli alunni di quanto sia importante un corretto stile di vita basato sul movimento e su una sana alimentazione per avere appunto “better future” un futuro migliore.

 

Diverse saranno le attività che i nostri ragazzi, insieme ai loro compagni europei , ospitati presso le famiglie degli alunni del comprensivo Foligno 3 , svolgeranno in questi giorni : dalla realizzazione di un dolce di Carnevale adatto ad una corretta alimentazione , alla conoscenza delle norme di primo soccorso, alle gare sportive e gare di ballo tradizionali. Faremo visitare ai nostri ospiti gli angoli più splendidi nella nostra città come , ad esempio Palazzo Trinci o altre località artistiche e culturali della nostra regione come Assisi e Spoleto: saranno proprio gli alunni del nostro istituto che faranno da ciceroni ai loro compagni europei. Ci sarà inoltre una visita ad un agriturismo per far apprezzare ai nostri ospiti i nostri prodotti locali tra cui l’olio della zona Foligno –Trevi . Infine la domenica i nostri amici saranno coinvolti dall’ allegria e dai colori del coinvolgente Carnevale dei Ragazzi di Sant’ Eraclio.

 

La nostra scuola ha aderito a questo progetto europeo per risponde all’esigenza di introdurre nel curriculum la dimensione europea ; per migliorare ed ampliare l’offerta di opportunità di apprendimento ed accrescere così, negli nostri alunni , la motivazione allo studio. Inoltre ci permette di affrontare temi importanti , di condividere e confrontare con partner europei pratiche , idee e metodi.

 

Si sviluppano, in tal modo, competenze sociali , promuovendo l’inclusione e combattendo la discriminazione e potenziando le competenze linguistiche attraverso esperienze autentiche.

 

 Un anno insieme con il progetto Erasmus Plus

 

“Entusiasmante e significativamente coinvolgente”, queste sono le parole che possono definire questo anno scolastico appena terminato per l’Istituto Comprensivo Foligno 3 “G. Galilei” , grazie al progetto di partenariato europeo Erasmus Plus intitolato”Healthy steps for a better future” nel quale hanno partecipato , oltre alla nostra scuola, anche le scuole di quattro nazioni europee : Grecia, Lituania, Polonia, Spagna. Questa iniziativa ha interessato gli alunni delle classi quinte della scuola primaria e agli alunni delle prime classi della scuola secondaria di primo grado. Il Dirigente Scolastico , la Dottoressa Simona Lazzari e il coordinatore di questo scambio culturale , la Professoressa Rita Rossi   hanno creduto nell’opportunità di far vivere ai ragazzi del Foligno 3 questa esperienza la cui finalità  è rendere consapevoli gli alunni di quanto sia importante un corretto stile di vita basato sul movimento e su una sana alimentazione .

 

Lo scambio culturale si è soprattutto concretizzato nella mobilità degli alunni e degli insegnanti delle varie scuole .

 

Il primo incontro si è svolto in Polonia nei primi giorni del mese di dicembre 2018 dove il nostro coordinatore ,la Professoressa Rita Rossi e la Professoressa Stefania Cicioni hanno incontrato gli insegnanti coordinatori degli altri paesi partners per definire, nei dettagli, la realizzazione del progetto .

 

Nel mese di febbraio 2019 la nostra scuola ha ospitato gli alunni e gli insegnanti degli altri paesi partners per far conoscere quali sono le attività che proponiamo ai nostri alunni per favorire un salubre stile di vita . I nostri amici europei hanno inoltre apprezzato le bellezze della nostra città e , il caso di dirlo , gustato il nostro favoloso olio extra vergine di oliva.

 

Nel mese di maggio le insegnanti delle due scuole primarie di S. Eraclio e Sterpete Olimpia Circelli , Loredana Trampetti e Monia Ventura si sono recate in Lituania dove hanno visitato la scuola partner nei diversi gradi di istruzione , osservando come  le esigenze didattiche e metodologiche strutturino gli ambienti delle loro scuole.

 

Nel prossimo settembre saremo di nuovo noi a ospitare , questa volta , gli insegnanti coordinatori , per progettare le varie attività e mobilità del nuovo anno scolastico : i nostri alunni, infatti , visiteranno la Grecia, la Spagna e la Polonia.

 

Il progetto Erasmus + rappresenta una reale occasione di apprendimento volto all’inclusività dove tutti, dagli alunni , agli insegnanti, a tutto il personale in sevizio presso la scuola, vengono coinvolti in autentiche attività di incontro ,conoscenza , confronto che permette di allargare gli orizzonti di ognuno di noi.

 

BENVENUTI!!!!!

 

 

 

Esibizione di danze tradizionali dei vari paesi

con la prof.ssa M.Rosaria Simeoni e l'educatore musicale Paolo Polverini

  

 L'I.C. Foligno 3 si apre all'Europa con il progetto Erasmus +

RGU notizie.it

 

 

banner era

 

 

 

 erasmus

 Dal prossimo 28 febbraio al 3 marzo l’Istituto Comprensivo Foligno 3 entrerà nel vivo nell’ambito del progetto Erasmus + nel quale sono coinvolte anche altre quattro nazioni europee: Grecia, Lituania, Polonia, Spagna. La nostra scuola, infatti, ospiterà gli alunni e i docenti dei paesi partner. Motivo di questo scambio europeo è il progetto a cui queste scuole europee e il nostro Istituto lavorano insieme: si intitola “Healthy steps to better future ”ed è rivolto agli alunni delle classi quinte della scuola primaria e agli alunni delle prime classi della scuola secondaria di primo grado. Coordinatore di questo scambio culturale è la Professoressa Rita Rossi e il Dirigente Scolastico la Dottoressa Simona Lazzari .La finalità di questo progetto è rendere consapevoli gli alunni di quanto sia importante un corretto stile di vita basato sul movimento e su una sana alimentazione per avere appunto “better future” un futuro migliore.​Diverse saranno le attività che i nostri ragazzi, insieme ai loro compagni europei , ospitati presso le famiglie degli alunni del comprensivo Foligno 3, svolgeranno in questi giorni: dalla realizzazione di un dolce di Carnevale adatto ad una corretta alimentazione , alla conoscenza delle norme di primo soccorso, alle gare sportive e gare di ballo tradizionali. Faremo visitare ai nostri ospiti gli angoli più splendidi nella nostra città come, ad esempio Palazzo Trinci o altre località artistiche e culturali della nostra regione come Assisi e Spoleto: saranno proprio gli alunni del nostro istituto che faranno da ciceroni ai loro compagni europei. Ci sarà inoltre una visita ad un agriturismo per far apprezzare ai nostri ospiti i nostri prodotti locali tra cui l’olio della zona Foligno –Trevi . Infine la domenica i nostri amici saranno coinvolti dall’ allegria e dai colori del coinvolgente Carnevale dei Ragazzi di Sant’ Eraclio.

 

Progetto Erasmus Plus classi quinte scuola primaria e  prime secondaria 

HEALTHY STEPS TO BETTER FUTURE


http://healthysteps.medelynoprogimnazija.lt/


https://healthystepstoabetterfuture.blogspot.com/

 

Progetto Erasmus Plus classi seconde e terza scuola secondaria

 THE YOUNG TRAVELERS OF EUROPE 

https://youngtravelersofeurope.wordpress.com/

https://www.facebook.com/pg/Young-Travelers-of-Europe-2198184730440337/photos/?ref=page_internal

 

 

Progetto Erasmus Healthy steps... "winter activities".

Esperienza di attività fisica all'aperto per i ragazzi della secondaria di I° grado. Oltre ad essere divertente, lo sport nella natura, apporta benefici per il corpo e per la mente!

  

  • Incontro sulla sana alimentazione dott.ssa Graziella Frenquellucci giovedì 29 Novembre ore 18.30


01

Progetto europeo Erasmus+: “ Healthy steps to better future” : Incontro con la Dottoressa Graziella Frenquellucci

Nei giorni 27 e 29 novembre 2018 si sono svolti presso il nostro istituto due incontri con la dott.ssa nutrizionista Graziella Frenquellucci nell’ambito del progetto europeo Erasmus+: “ Healthy steps to better future” che vede, da quest’anno, coinvolti gli alunni delle quinte classi della scuola primaria di S.Eraclio e Sterpete e delle prime classi della scuola secondaria di I grado.

Nella mattinata del 27 novembre la dott.ssa Frenquellucci Graziella ha incontrato, in due momenti diversi, i ragazzi della scuola primaria e della scuola secondaria, illustrando sapientemente i notevoli vantaggi di una sana alimentazione basata sul giusto equilibrio dei vari componenti e sulla scrupolosa osservazione dei pasti durante la giornata. I bambini molto coinvolti, hanno potuto confrontarsi nelle loro abitudini e maturare il convincimento di quanto una corretta alimentazione sia fondamentale per una crescita all’insegna del benessere psico-fisico.

Nel pomeriggio del 29 novembre 2018 la dott.ssa Frenquellucci ha incontrato i genitori degli alunni. Nella sua interessante disamina la dott.ssa ha soprattutto voluto mettere in guardia i genitori dall’uso a volte smodato che i ragazzi fanno di bevande e di cibi fin troppo calorici e senza particolari proprietà nutritive. L’alimentazione, se sana, è un mattone fondamentale nello sviluppo armonico di una persona.

 

 

  • I genitori interessati ai Progetti Erasmus sono invitati il giorno 24 ottobre in sede centrale a S.Eraclio nel seguente orario:

    dalle 16.00 alle 17.00           PROGETTO 1 :    “HEALTHY STEPS TO BETTER FUTURE” 

         CLASSI COINVOLTE: QUINTE DELLA SCUOLA PRIMARIA 

                                             PRIME  DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

    dalle 18.30 alle 19.30    PROGETTO 2 :    “THE YOUNG TRAVELERS IN EUROPE"

    CLASSI COINVOLTE: SECONDE E TERZE DELLA SCUOLA SECONDARIA  DI I GRADO

     

     

Informazioni aggiuntive